“#IoApro”: venerdì la protesta di ristoratori e imprenditori contro le restrizioni del Covid-19

  • di

Decine di migliaia di attività commerciali in tutta Italia hanno dichiarato di voler aderire all’iniziativa “#Ioapro”.

Si tratta di una forma di protesta nata sul web, non sostenuta da organi di rappresentanza ufficiali, che prevede l’apertura delle attività di ristorazione e assimiliate nella giornata di venerdì 15 gennaio.

La forma di disobbedienza al Dpcm in vigore è nata a Pesaro e si è poi diffusa a macchia d’olio in tutta Italia, Sardegna compresa. Gli imprenditori aderenti hanno intenzione di aprire la propria attività autoregolandosi con distanziamento e dispositivi di protezione, disobbedendo però alle restrizioni in vigore, soprattutto quelle riguardanti orari e zone in cui è obbligatoria la chiusura.

Una voce di supporto in loro favore è arrivata dal leader della Lega Matteo Salvini: «Nei giorni di tante e troppe censure, voglio usare la mia Pagina per dare voce all’iniziativa di Umberto Carriera, un imprenditore di Pesaro, che ha già raccolto decine di migliaia di adesioni in tutta Italia con #ioapro. Con norme di sicurezza anti-Covid ancora più stringenti, il 15 gennaio terranno aperti bar e ristoranti, anche per cena. Alle 18 potrete seguirmi in diretta su Instagram e qui su Facebook per una diretta doppia con gli organizzatori, che ci spiegheranno scopo e modalità della manifestazione: viva la libertà di parola».

 

L’articolo “#IoApro”: venerdì la protesta di ristoratori e imprenditori contro le restrizioni del Covid-19 proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *