Individuati alle 3 dal Soccorso alpino – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

DORGALI. L’allarme era scattato venerdi alle 22.15 con una chiamata diretta da parte di un amico dei sette speleologi informato dell’esplorazione che, a seguito del ritardo, ha allertato i soccorsi. Immediatamente son partiti i tecnici specializzati in soccorso speleologico provenienti dalla stazione di Nuoro, ai quali si sono aggiunti altri provenienti dalle stazioni di Sassari, Iglesias e Cagliari. All’esterno della grotta è stato allestito il Campo base che ha coordinato le squadre dei tecnici e le varie fasi dell’intervento di soccorso.

Nella manovra di recupero sono stati impegnati circa 30 tecnici, esperti di questo genere di criticità. Erano presenti anche i carabinieri della stazione di Dorgali e una pattuglia dei vigili del fuoco di Nuoro. Intanto sul web e non solo si sono sprecati i commenti su chi fornisce le autorizzazioni all’ingresso in queste grotte tutte chiuse da cancelli. È noto infatti che quella grotta in quel periodo è sicuramente allagata.

Il gruppo è stato fortunatamente individuato intorno alle 5 del mattino dalla squadra di speleosubacquei del Soccorso alpino, dopo un sifone della grotta Su Anzu, impossibilitato ad uscire poiché completamente allagata. I sette speleologi, infatti, ieri sono entrati dalla Grotta di Ispinigoli e avevano programmato l’uscita da San Giovanni Su Anzu, ma avendo trovato l’ultimo tratto completamente allagato non ha permesso loro di proseguire. La squadra speleosubacquea, dopo aver informato il campo base, è entrata nuovamente con delle sacche stagne contenenti viveri e abbigliamento caldo, mentre un’altra squadra li ha raggiunti dall’ingresso di Sos Jocos e li ha poi accompagnati verso l’uscita, giunti dopo circa un chilometro di percorso all’interno della cavità. Gli speleologi, finalmente giunti all’esterno della grotta, sono stati assistiti dai volontari della Croce verde di Dorgali che ne hanno accertato le condizioni di salute.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.