In casa a Tortolì tenevano marijuana, hashish, metadone e cocaina: due fratelli arrestati – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. Il fiuto di Viorel il pastore tedesco antidroga della questura di Nuoro ha messo nei guai due fratelli di Tortolì, M.M. ed M.L che nella loro abitazione avevano 765 grammi di marijuana, 53 di hashish, 30 di eroina e 25  di cocaina, 29 fiale di metadone, due bilancini di precisione e tutto “l’armamentario” per il confezionamento e lo spaccio delle sostanze.Gli agenti del commissariato hanno trovato anche 2.900 euro in banconote di piccolo taglio. La polizia teneva sotto controllo i due fratelli per una serie di informazioni acquisite durante la attività di controllo del territorio. I due uomini sono stati arrestati con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. M.L. dovrà rispondere, altresì, dell’accusa di detenzione di materiale esplodente, poiché nella pertinenze della sua abitazione i poliziotti hanno rinvenuto un oggetto confezionato con 60 grammi di polvere nera. Per uno dei fratelli, già sottoposto agli arresti domiciliari, l’Autorità Giudiziaria ha disposto il trasferimento nel carcere di Lanusei. L’altro è stato assegnato agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza in attesa dell’udienza di convalida.

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *