Ilbono, gli escrementi dei cani del rifugio in una fossa senza smaltimento: nei guai la Onlus e i proprietari del terreno – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Da aprile, nel corso di un’altra attività di indagine, i Carabinieri di Ilbono hanno controllato il rifugio cani randagi, gestito dalla Onlus “con FIDO in Te Ogliastra”, sito a Ilbono località Sa Mardona.

Gli accertamenti, sviluppati a più riprese, hanno visto la collaborazione dell’ASL di Oristano e di Lanusei, oltre che dell’Ufficio Tecnico del Comune di Ilbono.

In seguito ad accertamenti e sopralluoghi, è accertato un abbandono di rifiuti costituiti dalle deiezioni degli animali provenienti dal rifugio, riposti all’interno di una fossa realizzata nel terreno, essendo l’attività sprovvista di idoneo sistema di smaltimento. Il successivo sopralluogo del dipartimento di Igiene Pubblica ha confermato un concreto rischio per l’igiene e la salute pubblica.

Considerato il rischio di malattie e dell’inquinamento delle falde acquifere, il Comune di Ilbono ha emesso una specifica ordinanza, rivolta al proprietario del terreno ed al responsabile della Onlus per la disinfezione, la disinfestazione e la bonifica del luogo.

L’articolo Ilbono, gli escrementi dei cani del rifugio in una fossa senza smaltimento: nei guai la Onlus e i proprietari del terreno proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *