«Il vecchio distributore ridotto a una discarica» – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

DORGALI. «Deve essere smantellato o almeno ripulito, è diventato un immondezzaio». La denuncia è di chi abita nei paraggi dello storico distributore dismesso, in via Lamarmora a Dorgali che rappresenta un pezzo di storia del paese. È stato il primo a offrire il servizio della distribuzione di carburanti negli anni Cinquanta. Lì si fermavano per fare il pieno le auto dei pochi che in paese potevano permettersi di avere un mezzo di locomozione a motore, oltre ai pullman della Selas. Il primo addetto alle pompe è stato ziu Bovore Mula, poi dal 1960 al 1965 ziu Predu junchinas Useli e a seguire ziu Boniunu. Il distributore ha chiuso i battenti un anno fa, a seguito di una delibera comunale, e da allora è diventato una sorta di parcheggio per auto. «Va bene – dicono gli abitanti del rione – ma lo spettacolo attorno all’impianto è indecente».

Informato delle lamentele dei cittadini, il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici, Cipriano Tendas Mele risponde: «Provvediamo subito a inviare un sopralluogo della polizia municipale per verificare lo stato delle cose. Il distributore è chiuso dal mese di maggio dello scorso anno, la ditta che lo ha rilevato dalla Esso deve fare le operazioni di smantellamento e di bonifica e restituire l’area al patrimonio pubblico. Non si tratta della Esso che ha venduto la rete dei distributori in tutta Italia alla Ig Italia. Il Comune – aggiunge l’assessore – ha già inviato una comunicazione alla ditta che deve fare uno studio e un progetto particolare prima dello smantellamento. Un lavoro importante che riguarderà l’asporto dei depositi e poi la verifica del terreno sottostante». Non è bastato un anno per riuscire a predisporre tutto il lavoro. «Non è così semplice – sottolinea il vice sindaco Tendas Mele – la pandemia in corso ha complicato ancora di più le cose. Basti pensare che nel distributore della Tamoil, sempre nel centro abitato, in via Umberto e chiuso da tempo, due anni fa hanno fatto i carotaggi per la verifica dei terreni. Anche in quel caso è tutto fermo perchè non c’è ancora il risultato finale dei lavori che devono poi essere seguiti dal ministero dell’Ambiente. Adesso è un parcheggio. Riguardo al distributore di via Lamarmora, la precedente giunta, aveva deliberato per la proroga di 4 anni ma con la conclusione naturale del contratto che sottolineava che non sarebbe stato soggetto a ulteriore proroga, si è posta la parola fine. Per cui – conclude l’assessore – dobbiamo attendere i tempi, che non saranno brevi, dello smantellamento. Nel frattempo, però, è giusto che lo spazio sia pulito».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *