Il treno Pratosardo-Olbia: la parola passa al Governo – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

NUORO. Una corsia preferenziale per gli interventi di potenziamento della rete ferroviaria sarda è stata chiesta con un ordine del giorno dal deputato Nardo Marino, esponente di Cinque Stelle. Il provvedimento è stato accolto dal governo, dopo il voto favorevole di due giorni fa a Montecitorio, nell’ambito della conversione del decreto attuativo del Pnrr, il Piano nazionale di rilancio e resilienza. Il provvedimento apre degli spiragli affinché possa entrarvi la riqualificazione della Nuoro-Macomer. Ma ci potrebbero essere anche i presupposti per la nuova linea dal sito industriale nuorese di Pratosardo a Olbia, che doterebbe l’area centrale e nord-orientale della Sardegna di un collegamento col treno di cui è ancora carente. Le speranze di Marino, e dei deputati sardi, che hanno sostenuto il provvedimento in maniera trasversale, sono affidate alla velocizzazione dell’iter, che va dalla progettazione al finanziamento delle opere.

«Si prevede – spiega il deputato di Olbia – che vengano assunte le iniziative necessarie per finalizzare i progetti già oggetto di valutazione tecnica da parte di Rfi, Rete ferroviaria italiana. L’altro impegno – aggiunge – è di valutare, d’intesa con la Regione, la possibilità di pianificare un potenziamento dell’intera rete ferroviaria sarda». I due progetti che interessano direttamente la provincia di Nuoro e la Gallura sono all’interno della scheda tecnica SaRNet (Sardinia rail network). La scheda è dall’aprile di quest’anno sul tavolo del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità, inviatavi dalla Regione. Sino a oggi tuttavia non c’è alcun atto del ministero e Rfi che ne ufficializzi l’inserimento nel piano e tantomeno il suo finanziamento. Tra le motivazioni – rilevate nei giorni scorsi proprio dai parlamentari di Cinque Stelle – il fatto che la scheda sia stata presentata solo all’ultimo momento e che non sia per il momento cantierabile, come prevede il Pnrr. Gli elementi per superare l’handicap potrebbero maturare proprio dall’Odg del deputato Marino: «C’è dentro la possibilità – dice – di semplificare le procedure per gli investimenti ferroviari, considerato che a prevederla è lo stesso Pnrr. Ma anche l’adozione di una legislazione – aggiunge Marino – che consenta di anticipare la localizzazione dell’opera al momento del progetto di fattibilità tecnica ed economica, anziché attendere la fase definitiva di progettazione. Tutto ciò – conclude – necessita anche un impegno reale della Regione». (f.p.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.