Il rilancio del Consorzio nei piani di Ammendola

  • di

TORTOLI. «Già domani mattina sarò a Cagliari, per incontrare alcuni assessori e i loro funzionari in relazione al Consorzio industriale provinciale Ogliastra. Da commissario dell’ente territoriale, in primis, intendo muovermi per riavere gli 11 milioni di finanziamenti per gli interventi nelle banchine del porto di Arbatax e nelle aree adiacenti». Franco Ammendola, da pochissimi giorni nominato commissario del Consorzio industriale provinciale Ogliastra, anche ieri mattina era negli uffici dell’ente che ha sede nella zona di Baccasara, per parlare con alcuni impiegati e funzionari. «Ho già chiesto al direttore una relazione molto dettagliata sull’attuale situazione del Consorzio – ha detto –. Voglio capire cosa trovo al mio arrivo, anche perché dalla Regione, oltre ai finanziamenti per il porto che sono stati revocati, serviranno altri fondi per andare avanti. Non conosco ancora la situazione debitoria dell’ente, ma non credo sia poi così grave. È però chiaro che ci si dovrà muovere subito, per riuscire a riscuotere eventuali crediti contro altri enti e privati».

Già dopo avere ricevuto notizia della sua nomina, nonostante non fosse stata ancora pubblicata la delibera dell’esecutivo Solinas, ha subito posto un altro obiettivo importante: riuscire a fare riaprire l’aeroporto di Tortolì, chiuso da oltre nove anni in maniera ininterrotta.

Franco Ammnedola, che da presidente guidò l’ente territoriale dal 2001 al 2006 acquisì, in due tranche, le quote della proprietà dell’AliArbatax, società (della famiglia Mazzella) proprietaria dell’aeroporto tortolies. «Farò di tutto, visto che siamo socio unico dell’AliArbatax spa in liquidazione (proprietaria dello scalo aereo) – ha evidenziato il neo commissario – per fare riaprire l’aeroporto, importante nodo dei collega amenti. Chiederò ai due soci del Consorzio industriale provinciale Ogliastra, Provincia di Nuoro e Comune di Tortolì, entrambi al 50 per cento, un incontro a brevissima scadenza, per spiegare come mi muoverò e cosa vogliono fare. Chiederò – ha concluso Ammendola – agli stessi due enti di fare le tre nomine (due spettano comunque alla Provinica di Nuoro) per ricostituire il consiglio di amministrazione, formato da tre membri, del Consorzio industriale provinciale Ogliastra». L’ultimo presidente del Consorzio, Matteo Frate, è si era dimesso 6 mesi e mezzo fa, per la precisione il 15 giugno dello scorso anno. Poco meno di tre mesi e mezzo più tardi, il 25 settembre, a seguirlo nel protocollare le dimissioni, è stata la sua la sua vice, Stefania Vargiu (che venne nominata a luglio 2019 dall’amministrazione comunale), mentre il terzo componente del “triumvirato”, Mario Murru, ha rassegnato le dimissioni il 9 ottobre sempre del 2020.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *