Il piano di Luca Delogu suona per Bitti – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

BITTI. Il calendario degli appuntamenti culturali per il Natale bittese è in dirittura d’arrivo e presto sarà presentato ai cittadini. Intanto si parte con un’anteprima: dalle ore 17,30 di oggi al cinema Ariston si apre “Cinema a Natale”, una rassegna dedicata ai bambini che proseguirà con cadenza settimanale e con sei appuntamenti fino al prossimo 9 gennaio. Ma il taglio del nastro dell’avvio degli incontri culturali si terrà mercoledì 8 dicembre in occasione della festa dell’Immacolata. Alle 18,30, sempre all’Ariston, il maestro Luca Delogu si esibirà in un concerto, donato gratuitamente alla comunità di Bitti, dal titolo “Il pianoforte nella musica da film”. La serata si aprirà con Mozart: Sonata Kv331 1 movimento e con 3 movimento “Rondò alla turca”. Sarà poi la volta di Chopin con il Notturno in do diesis minore op. postuma e quindi con Schubert nell’Improvviso op. 142 n. 2 in la bemolle maggiore. Si proseguirà quindi con Beethoven nella Sonata op. 13 n. 8 “La Patetica” 1 movimento. Superata la metà dell’esibizione ci sarà Debussy con Clair de lune e infine, a chiudere il concerto, di nuovo Beethoven con la Sonata “Al chiaro di luna” 1 movimento “Adagio” – 3 movimento “Presto Agitato”. L’artista sassarese Luca Delogu, 30 anni, laureato alla triennale e alla specialistica nel Conservatorio di musica Luigi Canepa di Sassari, è per metà bittese e con la famiglia ha sempre conservato un forte legame con il paese di origine del padre. I suoi ricordi, fin da bambino, sono legati alle lunghe vacanze estive trascorse a Bitti: dai giochi sotto casa alle visite dai parenti. Proprio l’abitazione di famiglia, in via Cavallotti, è stata colpita dalla furia delle acque e dal fango durante l’alluvione del 28 novembre 2020. Ed è stata questa tragedia a portarlo a donare la serata di musica, «un modo per riallacciare un legame con le origini – ha spiegato l’artista – che pian piano si era un po’ affievolito con il passare degli anni». I fermo immagine dell’infanzia di Luca Delogu si snodano dalla casa di famiglia, ai vicoli circostanti e fino alla piazza Giorgio Asproni. «Proprio in piazza Asproni, fra una caduta e l’altra – ha ricordato con un sorriso il giovane pianista –, ho imparato ad andare in bicicletta. E chi se la dimentica quella straordinaria giornata!».

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.