Il Comune di Orotelli riconferma i tagli e le agevolazioni Tari – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

OROTELLI. Anche quest’anno, come nel 2019 e nel 2020, la giunta municipale di Orotelli proporrà al consiglio comunale, in sede di approvazione del bilancio, di ridurre la Tari a due importanti categorie di contribuenti: le famiglie che hanno studenti universitari fuori sede e i cittadini che abbiano superato i 65 anni di età a condizione che abitino da soli. Per dare corpo alle due iniziative, di grande valore sociale soprattutto in questo periodo di pandemia, il Comune ha diffuso una nota con la quale invita da una parte i genitori a comunicare l’eventuale presenza in famiglia di uno o più studenti fuori sede e, dall’altra, gli ultra 65enni a comunicare di abitare da soli. Per questi ultimi la riduzione della Tari sarà del 10 per cento. Le domande, da compilare sui moduli già predisposti dall’ufficio tributi, devono essere presentate entro il 31 maggio 2021. I moduli possono essere scaricati dal sito istituzionale del Comune o richiesti direttamente all’ufficio tributi. Per entrambe le situazioni (studenti fuorisede e over 65), la riduzione può essere concessa a condizione che il contribuente sia in regola con i tributi comunali (Imu, Tasi e Tari) negli ultimi cinque anni. Per maggiori informazioni contattare l’ufficio tributi al numero 0784-79820. Particolarmente importante è la proposta di ridurre la Tari alle famiglie che hanno figli che studiano fuori sede. «È intenzione del Comune – si legge nella nota del Comune rivolta ai genitori – conoscere quanti studenti fuori sede sono presenti nel proprio territorio per un eventuale riduzione della Tari. Per ottenere il beneficio, oltre che essere in regola con i tributi comunali negli ultimi cinque anni, occorre anche avere un regolare contratto d’affitto registrato all’Agenzia delle entrate». Non può, dunque, presentare la domanda il genitore il cui figlio studia fuori sede, ma abita “in nero”, cioè senza regolare contratto d’affitto. Al di là del provvedimento di riduzione della Tari a favore delle famiglie che sostengono notevoli spese per consentire ai loro figli di studiare, l’iniziativa punta anche a conoscere il numero, quanto più possibile completo, degli studenti che, per ragioni di studio, vivono lontano dalla propria famiglia in modo da avere uno spaccato importante anche per il futuro sulla composizione del tessuto sociale. Sono interessati al provvedimento soprattutto le famiglie degli studenti universitari che a Orotelli sono numerosi, non solo negli atenei di Sassari e Cagliari, ma anche in facoltà della penisola. La riduzione della Tari potrebbe ora costituire un incentivo in più per iscriversi all’università in particolare per i figli delle famiglie meno agiate.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *