Graziano Mesina, da un anno la nuova latitanza: le ricerche continuano in Sardegna e all’estero – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Graziano Mesina è sparito nel nulla il 2 luglio dello scorso anno dopo la sentenza della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna a 30 anni per traffico di droga.

Quando i carabinieri si sono presentati per eseguire l’arresto nella casa della sorella a Orgosolo – dove Mesina viveva dopo la scarcerazione per decorrenza di termini nel giugno 2019 – di lui non c’era più traccia.

Da allora è partita una caccia all’uomo in tutta l’Isola, con le forze dell’ordine che hanno setacciato varie zone dove il latitante si sarebbe potuto nascondere e controllato possibili fiancheggiatori – tra amici, parenti e conoscenti -.

Ricerche vane in questi dodici mesi, con “Grazianeddu” diventato letteralmente un fantasma.

Gli inquirenti oltre alla Sardegna seguono anche altre piste: Mesina potrebbe essere sbarcato in Corsica nei giorni immediati alla sua fuga e resta in piedi l’ipotesi che si nasconda in nord Africa.

 

 

L’articolo Graziano Mesina, da un anno la nuova latitanza: le ricerche continuano in Sardegna e all’estero proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *