Elini, stamattina l’ultimo ciak per il corto “Fragheterra” con Katia Corda e Franco Mascia – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Raccontare una storia che vada a valorizzare il popolo sardo e la Sardegna, come terra da amare e rispettare: questa l’idea alla base del progetto cinematografico dell’artista tortoliese Franco Mascia e della regista Katia Corda, che è stato battezzato con l’evocativo nome di “Fragheterra” ( profumo di terra) e che ha conosciuto l’ultimo ciak stamane nel comune di Elini.

L’intento del cortometraggio è quello di smontare uno ad uno tutti gli stereotipi che vengono generalmente associati ai sardi, raccontando una storia che tesse le sue fila completamente in Ogliastra.

I comuni che hanno, infatti, fatto da cornice alla pellicola diretta da Katia Corda, sono stati Elini, Arzana, Baunei e Tortolì.

«Il territorio ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione. Le riprese, anche a causa di alcuni rallentamenti legati al Covid, sono durate sette mesi e se tutto andrà bene quest’anno presenteremo per la prima volta la pellicola a Tortolì– afferma Franco Mascia, in questo caso in veste di attore protagonista e sceneggiatore – Un grazie enorme va a Katia che mi ha insegnato tanto, alla casa di produzione Pentamedia Management di Angelica Sala, ai preziosi colleghi, agli sponsor, agli amministratori e a tutti coloro che hanno collaborato a vario titolo alla riuscita di questo lavoro. È stata un’esperienza meravigliosa e una grande soddisfazione poter dedicare questi 50 minuti alla nostra Ogliastra».

L’articolo Elini, stamattina l’ultimo ciak per il corto “Fragheterra” con Katia Corda e Franco Mascia proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *