Covid, al via il maxi screening: tamponi a tappeto per 33mila ogliastrini

  • di

LANUSEI. Allo sforzo corale, volto a fotografare la circolazione del Covid in Sardegna e a contrastarne i devastanti effetti, manca soltanto il rush finale. Domani 4 gennaio si sperimenterà sul campo se lo spiegamento di forze messo in campo dall’Ats e dalla Regione per lo stress test ogliastrino del piano Crisanti sia destinato al successo. Una campagna a tappeto che riguarderà quasi 33mila persone su una popolazione di 57mila abitanti.

I numeri sono importanti: 250 tra operatori sanitari (medici e infermieri), amministrativi e informatici ai quali si sommano i volontari delle associazioni di pubblica assistenza reclutati dai 23 comuni dell’Ogliastra. Di questo nutrito plotone anti virus, una dozzina tra medici e infermieri provengono dall’Esercito: i camici con le stellette saranno operativi, tra domani e martedì, nella postazione allestita nella scuola elementare di Ilbono. Nelle altre postazioni di accettazione – in tutto 46 – ci saranno medici dell’Usca, gli specialisti ospedalieri e ambulatoriali, e i medici di famiglia della Assl di Lanusei.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *