Covid-19, in Sardegna l’indice Rt peggiore in Italia: 1,54 – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

In Sardegna è stato registrato l’indice Rt più alto d’Italia, pari a 1,54.

Lo rileva la bozza del monitoraggio Iss-Ministero della Salute sull’epidemia di Covid in Italia, con dati relativi alla settimana tra il 29 marzo e il 4 aprile 2021.

Sono otto le regioni con Rt puntuale sopra 1. Dopo l’Isola, ci sono la Valle d’Aosta (1.39) e Sicilia (1.22).

I dati della Fondazione Gimbe e gli ultimi numeri relativi ai contagi da Covid-19 nell’Isola parlano chiaramente: la Sardegna corre spedita verso la Zona Rossa.

La settimana scorsa si è registrato un aumento del 55 per cento dei casi: da lunedì la Sardegna potrebbe risvegliarsi con ulteriori regole più stringenti.

Dal 31 marzo al 6 aprile si è raggiunta quota 983 positivi per 100mila abitanti. La variazione percentuale dei nuovi casi cresce in 4 Regioni, in particolare in Sicilia e Sardegna dove l’incremento supera il 50%. In modo particolare è aumentata anche la percentuale dei posti letto occupati nelle terapie intensive e negli altri reparti di medicina da pazienti positivi, rispettivamente al 23% e al 19% (comunque sotto il livello di allarme).

 

L’articolo Covid-19, in Sardegna l’indice Rt peggiore in Italia: 1,54 proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *