Continuano le razzie di sabbia in Sardegna: “Hai voglia di sensibilizzare, ci sarà sempre qualche ladro” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Ancora una volta la pagina social ‘Sardegna Rubata e Depredata’, da tempo impegnata in una campagna di sensibilizzazione contro i furti delle bellezze dell’Isola, denuncia il furto di sabbia dagli arenili.

Questa alla ribalta il furto di chicchi di quarzo della spiaggia di Is Arutas, prelevati dentro bottiglie di varie dimensioni, realizzato da turisti che sono stati intercettati con il loro souvenir illecito prima della partenza. E ancora
Oltre la foto con il materiale intercettato,  un testo di denuncia scritto in “Limba” e in italiano.

“Ci vuole una pazienza infinita – scrivono sulla pagina social -. Hai voglia tu di impegnarti e mettere i guardiani in spiaggia, di creare campagne informative, di coinvolgere radio televisioni e giornali, hai voglia di sensibilizzare e informare in tutti i modi possibili. Ci sarà sempre qualche ladro che proverà a rendere inutile il tuo impegno”.

“E a quanto pare questo fine settimana a Is Arutas di ladri c’era grande abbondanza. Questo è quello che abbiamo recuperato ieri, chissà quanta invece è sparita per sempre”, concludono i militanti di ‘Sardegna Rubata e Depredata’.

 

 

 

 

L’articolo Continuano le razzie di sabbia in Sardegna: “Hai voglia di sensibilizzare, ci sarà sempre qualche ladro” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *