Cerca di truffare la madre, poi viene scoperto e molesta la figlia con messaggi a sfondo sessuale: denunciato – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Continuano le attività svolte dai carabinieri della Compagnia di Villacidro, volte a contrastare il fenomeno delle truffe sul web.

Lo spunto è stato fornito questa volta da una denuncia/querela presentata da una 57enne disoccupata del luogo e dalla figlia 31enne di lei.

Le due donne avevano rinvenuto sul web il numero telefonico di un presunto agente assicurativo di una famosa compagnia tedesca. L’uomo prometteva faville e in effetti una RCA auto annuale per 173 euro appariva essere un’opportunità molto conveniente. Stipulata la polizza, andando sul sito ufficiale della casa madre, la 57enne si era poi resa conto dell’inesistenza del contratto e della connessa copertura assicurativa, benché il bonifico fosse partito già da qualche giorno.

La figlia allora, animata dai migliori propositi di farsi rispettare, ha contattato telefonicamente il truffatore. Traendo lo spunto dalla situazione, l’uomo ha iniziato a molestare quest’ultima con messaggi e chiamate a sfondo sessuale. Tali fatti sono avvenuti nel mese di gennaio scorso. I carabinieri sono riusciti nel giro di quasi due mesi a ricostruire quanto avvenuto e a identificare l’autore del raggiro e delle molestie sessuali.

Si tratta di un 23enne di Castel Volturno ben noto alle forze dell’ordine, identificato in quanto destinatario del bonifico truffaldino e materiale utilizzatore dell’utenza telefonica attraverso la quale le molestie e il raggiro sono stati consumati. Avrà un processo a Cagliari.

L’articolo Cerca di truffare la madre, poi viene scoperto e molesta la figlia con messaggi a sfondo sessuale: denunciato proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *