Cantieri aperti sulla Sp 28 dopo 13 anni di attesa – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

GAIRO. A dare l’importante comunicazione ai suoi paesani, qualche giorno fa è stato il primo cittadino del paese dell’area della vallata del Pardu, Sergio Lorrai. «Dopo ben 13 anni – ha detto – partono i lavori sulla strada provinciale 28 (che da Gairo porta fino al ponte San Paolo, sulla vecchia strada statale 125- Orientale sarda ndr)), nel tratto di strada interessato da importanti danneggiamenti a seguito dell’alluvione del 2008». I lavori avrebbero dovuto avere inizio nella mattinata di giovedì 28 ottobre, ma l’impresa incaricata ha dovuto rinviare causa il maltempo.

Interesseranno il rifacimento della carreggiata, che era stata danneggiata dall’alluvione che 13 anni fa fece registrare ingenti danni. Il tratto è quello dopo il “ponte di Tricoli”, al chilometro 10. Il finanziamento della Provincia di Nuoro è di 120mila euro. La strada provinciale 28, che dall’abitato porta al Ponte San Paolo, è lunga 14 chilometri e ogni giorni viene utilizzata da tantissimi pendolari per motivi di lavoro.

Gli ultimi interventi sulla stessa arteria sono terminati due anni fa, ma con fondi gestiti dal Comune. Il capo dell’esecutivo comunale ricorda, che negli ultimi anni è stato necessario inviare anche lettere dai toni duri, al prefetto di Nuoro, perché si mettesse mano alla strada che collega Gairo a Cardedu. E sottolinea, inoltre, che le criticità sulla strada provinciale 28 non finiranno con questi lavori, che rappresenteranno un primo e un grande passo in avanti.

Sergio Lorrai nel ringraziare gli uffici e l’ente intermedio «per il tanto atteso intervento» augura buon lavoro alla ditta Deidda incaricata per la realizzazione delle opere.

Il sindaco di Gairo, considerata la reale tortuosità di questa strada provinciale che collega alla vecchia strada statale 125, anche se l’innesto alla nuova Orientale sarda è veramente molto vicino, si augura che la Provincia di Nuoro possa predisporre, quanto prima, dei nuovi fondi ad hoc per effettuarvi altri importanti interventi di messa in sicurezza nei tratti più pericolosi.

Ma non è tutto, perché il capo dell’esecutivo comunale di Gairo chiede sempre che vengano effettuati degli interventi di sistemazione anche sulla strada statale 198, in direzione della frazione di Gairo Taquisara, e quindi verso Ussassai e Seui, che si trovano ai limiti estremi dell’Ogliastra interna.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *