Bosa città a colori, guida per accompagnare i turisti – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

BOSA. Il materiale promozionale, dopo anni di assenza, come rimarca l’assessore comunale al Turismo Alessandro Campus, è pronto e sarà presto distribuito agli operatori. Ma le novità in tema di rilancio turistico della città fluviale a quanto pare non si fermano qui, in un 2021 ancora scandito dalle norme restrittive per evitare il contagio del Covid-19.

«Presto sarà aperto l’Ufficio turistico. Appena le condizioni lo permetteranno sarà avviata la promozione per accedere gratis ai musei, quale richiamo per pernottare nelle strutture della nostra città. Per l’estate stiamo lavorando ad una serie di manifestazioni, anche se ovviamente dovremo tenere conto dell’emergenza sanitaria» aggiunge Alessandro Campus. L’idea insomma è di farsi trovare pronti quando la mobilità turistica darà nuovamente fiato ad un’economia pesantemente indebolita da oltre un anno di serrate. «Con il marchio “Bosa città dei Colori” abbiamo sintetizzato alcune delle principali note attrattive di Bosa. Un altro tassello importante da completare riguardava il materiale informativo, e anche questo è stato definito» rimarca il vice sindaco.

Una nuova cartina tascabile indica i principali siti ambientali, culturali e storici dell’area urbana e delle zone costiere vicine al borgo. Mentre una guida percorre sinteticamente, con parole e immagini, i principali siti storici, ambientali, il patrimonio artistico, quello museale, la cultura e le tradizioni, l’artigianato e la gastronomia, per stimolare l’attenzione dei potenziali visitatori. Da Bosa inoltre si guarda anche alle notizie in arrivo da oltre Tirreno, considerato che si spera a breve sarà introdotta la Green Card che permetterà una più sicure mobilità delle persone.

«Ce la stiamo mettendo tutta per offrire l’immagine di una città pulita e ordinata. Il Comune è già intervenuto per la cura del verde, alcune strade molto trafficate sono stati riasfaltate, ad esempio. Sono iniziati i lavori di sistemazione dell’area adiacente al mercato ittico di Bosa Marina, abbiamo le risorse per intervenire per la messa in sicurezza e riqualificazione dell’area dell’ex Ufficio del lavoro tra via Lamarmora e via Garibaldi, ripartirà ad inizio estate la Zona pedonale del Corso e stiamo lavorando per aprire il parcheggio di piazza Santa Giusta» il mix di opere pubbliche richiamato da Campus. «Credo che queste opere, ed altre che abbiamo intenzione di realizzare, miglioreranno l’aspetto e l’accoglienza della nostra città e che, con l’avvio di alcuni servizi come quello dell’Ufficio turistico possiamo guardare con maggiore fiducia al futuro» conclude il vice sindaco di Bosa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *