Benessere animale via dalle deleghe – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

BOSA. A qualche giorno dalla firma delle nuove deleghe assessoriali non mancano motivi di discussione e dibattito nella città del Temo. Questa volta però l’argomento esula da questioni legate a rimpasto e allargamento della maggioranza, considerato che l’ex assessore al Benessere animale Piera Addis chiede lumi, e richiama l’esecutivo, sull’assenza di una esplicita delega garantita dalla primavera 2019 fino a qualche giorno fa, scomparsa dall’elenco che rimescola l’esecutivo e le aree d’azione per i prossimi anni. Piero Franco Casula replica pacatamente, precisando che la risposta non ha alcuna vena polemica, che l’attenzione per il settore del benessere animale sarà garantito. «Noto con rammarico che dal rimpasto delle deleghe assessoriali è scomparsa quella al Benessere animale. Resta solo il richiamo alla lotta al randagismo, celato all’interno di una nuova, generica, delega denominata Associazionismo». Questa la premessa dell’assessora e consigliera dimissionaria, collegata alla domanda chiave sulle spiegazioni dell’assenza ed anche ad una serie di considerazioni e critiche, con rimando anche agli impegni elettorali e programmatici da parte di Un’altra Bosa. «Mi complimento con chi della lotta al randagismo aveva fatto uno slogan in campagna elettorale, e ricordo che le stesse deleghe sono inserite all’interno delle linee programmatiche presentate ai cittadini» sostiene Piera Addis sull’assenza della esplicita delega nel nuovo assetto amministrativo al Benessere animale. «In barba a ciò che doveva contraddistinguere questa amministrazione, che finalmente si stava occupando di dare visibilità e attenzione ad un problema non certo da sottovalutare, teso a sensibilizzare contro l’abbandono ed i maltrattamenti verso gli animali». Addis fa un riferimento anche ai risultati elettorali della primavera di due anni e mezzo fa.

Una presa di posizione non condivisa dal primo cittadino, che replica. «C’è una delega all’igiene che, basta vedere le competenze, ricomprende anche il randagismo insieme ad altri settori. La delega all’associazionismo è un’altra cosa, con questa competenza non ha nulla a che fare se non per i rapporti con le associazioni», è il primo chiarimento. Il sindaco di Bosa assicura inoltre che «Le attenzioni al settore saranno garantite. Diverso è essere integralisti su certi argomenti. Sui quali non intendo comunque alimentare alcuna polemica» conclude Casula.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *