Barriere architettoniche, ecco i fondi – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

LODÈ. Il Comune ha disposto la concessione di contributi per il superamento o l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. Nello specifico sono interessati quelli i cui progetti sono stati presentati successivamente alla data dell’ 11 agosto 1989, anno a cui fa riferimento la legge.

Il contributo è preventivato per l’anno in corso e la richiesta va inoltrata entro il prossimo primo settembre. Si precisa che i contributi vanno concessi, conseguenti all’adattabilità, ossia la possibilità di modificare nel tempo lo spazio costruito a costi limitati, allo scopo di renderlo completamente e agevolmente fruibile anche da parte di persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale. Gli interessati devono presentare al Comune l’istanza di richiesta di contributo con allegata marca da bollo da 16 euro; dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà; certificato medico in carta libera attestante l’handicap; in caso di invalidità totale occorre il certificato Assl (o fotocopia autenticata) attestante l’invalidità totale con difficoltà di deambulazione; preventivo di spesa relativo alla alle opere da attuare; autorizzazione del proprietario dell’alloggio nel caso in cui residente e proprietario non siano la stessa persona.

I cittadini che fanno richiesta di contributo devono avere effettiva, stabile e abituale dimora nell’alloggio in cui sono necessari i lavori per l’abbattimento delle barriere e non devono avere già effettuato o iniziato l’esecuzione dell’opera. Info al Comune: 0784 898018 o 898016; www.comune.lode.nu.it, [email protected] .(b.a.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *