Arbatax attende l’arrivo della nave da crociera Clio – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

TORTOLÌ. L’arrivo della prima nave da crociera nel biennio 2020-2021, previsto per martedì mattina (l’ultimo attracco di un’altra nave da crociera risale a 28 mesi fa), lascia ben sperare sulla crescita di questo segmento turistico anche ad Arbatax. Fra due giorni è atteso, nel molo di levante, l’attracco della nave Clio, battente bandiera di Malta, con oltre 250 passeggeri a bordo. A farla arrivare in Ogliastra è l’agenzia Garcor di Cagliari. Questo avviene grazie anche al pilota del porto Giangiacomo Pisu. La Clio, giungerà nel porto ogliastrino proveniente da Barcellona, e il giorno successivo metterà la prua a sud, in direzione Cagliari. La piccola nave da crociera è lunga 100 metri e ha una larghezza di 14 metri. «Per noi – dice il sindaco di Tortolì-Arbatax, Massimo Cannas – si tratta di un arrivo importante, grazie all’inserimento dello scalo ogliastrino nell’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna. La Clio trasporterà 250 passeggeri, che durante la sosta di un giorno potranno scendere a terra, visitare la frazione e il centro di Tortolì, ed effettuare gite nel nostro vasto territorio. Spetterà a noi e a tutte le attività, cercare di offrire loro tanti e qualificati servizi. Fra l’altro, l’attracco della nave da crociera, servirà ad allungare ancora la stagione vacanziera. Crediamo molto in questo segmento turistico e il nostro porto punta a ospitare nave da crociera più grandi».

Anche Rocco Meloni, presidente del Consorzio turistico ogliastrino, Sardegna costa est (conta 23 strutture ricettive associate) guarda con grande favore all’attracco della nave Clio. «L’arrivo della prima nave da crociera – afferma l’imprenditore, che è anche vicepresidente del Consorzio industraile provinciale Ogliastra (Cipo) – è un segnale molto importante perché indicatore di un potenziale sviluppo che potrebbe garantire alti numeri all’Ogliastra. È una sfida che non dobbiamo sottovalutare perché questo mercato prenderà piede se noi garantiremo dei servizi di alto profilo. Questa è una sfida per tutto il territorio».

Meloni spiega anche di avere parlato con l’Autorità portuale di Cagliari, di cui fa parte il porto di Arbatax, prospettandone l’inserimento nella politica delle crociere nazionali e internazionali. «La risposta – aggiunge il presidente – è stata che l’Ogliastra è una delle mete più facili da fare partire. Mi sono state evidenziate, però, alcune problematiche relative ai servizi a terra: i pullman, i taxi, le stazioni di servizio, la stazione marittima non completata, e tutti i servizi essenziali necessari a migliaia di turisti che potrebbero arrivare ad Arbatax contemporaneamente. Questa è la sfida alla quale ci dobbiamo preparare: non ci spaventa ma chiama a confronto e aduno sforzo attivo tutto il territorio».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *