Approvvigionamento idrico di Bari Sardo e Cardedu. Riformatori: “Disservizi inaccettabili e danno di immagine” – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Approvvigionamento idrico di Bari Sardo e Cardedu: disservizi inaccettabili, disagi e danno di immagine per località di grande richiamo turistico-ricettivo.

“I disservizi proprio nella settimana di Ferragosto a Barisardo e Cardedu, segnalati agli enti interessati e alla prefettura dal sindaco di Barisardo Ivan Mameli, penalizza gravemente i cittadini e l’economia turistica della zona.” È quanto affermano i consiglieri regionali dei Riformatori sardi Michele Cossa e Sara Canu (capogruppo), dopo la reiterata sospensione dell’erogazione dell’acqua a causa dell’ennesimo malfunzionamento dell’impianto di sollevamento.

“I soggetti preposti al servizio idrico integrato realizzino gli interventi risolutori necessari, a partire da un deposito idrico posto a monte dell’abitato di Bari Sardo, così da garantire l’approvvigionamento idrico anche alle numerose abitazioni che si trovano nella parte più alta dell’abitato, oltre al potenziamento dell’impianto di sollevamento di Genna ‘e Masoni, che entra puntualmente in crisi durante la stagione turistica e il logico e naturale incremento dell’uso dell’acqua”, concludono i Riformatori.

L’articolo Approvvigionamento idrico di Bari Sardo e Cardedu. Riformatori: “Disservizi inaccettabili e danno di immagine” proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *