Vai al contenuto

All’open day 620 vaccini A Bosa si replica sabato – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

BOSA. Sale lievemente il numero dei contagiati dal Covid-19 nella città del Temo, mentre la nota positiva, nel primo giorno del riattivato hub per le vaccinazioni, malgrado qualche problema logistico, sono oltre seicento le dosi somministrate. Mentre si avvicinano le feste di Natale e fine anno, anche se la situazione appare ampiamente sotto controllo stando ai numeri, sale di due unità il numero delle persone contagiate al cinque dicembre. «Diciannove dei quali tra operatori sociali e ospiti, in un focolaio individuato nella Casa famiglia del Progetto H. Nessuno manifesta sintomatologie importanti», dice il sindaco Piero Franco Casula nel report sulla situazione pubblicato nelle scorse ore, che tiene conto dei dati ufficiali forniti dalla piattaforma della Regione.

Sabato scorso a Bosa è stato riaperto il punto vaccinazioni, dopo la chiusura estiva. Per il sindaco una giornata più che positiva sul fronte dei numeri, tanto che Casula parla di Record di somministrazioni tra gli ambienti questa volta individuati al piano terra dell’ex convento a cui si accede da via Campidano. Dove il quattro dicembre non è mancato qualche problema, soprattutto all’ingresso. In tanti infatti si sono accalcati dalla via fino alla porta di accesso al chiostro, dove venivano distribuiti i moduli necessari prima di accedere alla vaccinazione. Quindici le prime dosi di vaccino iniettate, sulle complessive 620 inoculate ad altrettanti cittadini che si sono presentati lo scorso fine settimana. Nella struttura in mattinata si è verificato un black out elettrico, risolto grazie all’utilizzo di un generatore messo a disposizione dal Comitato della Croce Rossa Italiana di Bosa.

Per sabato prossimo, secondo appuntamento in agenda per le vaccinazioni, con orario dalle 9 alle 16 «si cercherà di evitare assembramenti. Invitiamo tutti ad avere più pazienza, evitando situazioni a rischio e facilitando il lavoro degli addetti all’accoglienza e assistenza che, ricordiamo, sono volontari della Croce Rossa e Barracelli», conclude il sindaco di Bosa. Nell’hub allestito nella città del Temo possono vaccinarsi, tutti senza prenotazione, anche i cittadini dei paesi della Planargia. Nei giorni scorsi una giornata di vaccinazioni si è tenuta anche a Tresnuraghes, con punto di inoculazione individuato nella palestra scolastica di via Cesare Battisti. Una strada a vicolo chiuso, dove il via vai di auto utilizzate prevalentemente per accompagnare persone anziane ha vissuto più di un problema di viabilità. A Tresnuraghes sono state iniettate circa 200 dosi di vaccino, con una decina di prime inoculazioni, i numeri di questo primo appuntamento.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
Apri la chat
Ordina ORA
Pescheria di via Tirso
Ciao, siamo a disposizione. Devi ordinare?