Accadde oggi. 8 maggio 1982: Gilles Villeneuve muore dopo un terribile incidente a Zolder – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

L’8 maggio 1982, 38 anni fa, perse la vita uno dei più grandi piloti che la Formula 1 abbia mai conosciuto, Gilles Villeneuve.

La sua carriera sulle monoposto non fu lunga, ma fu sufficiente a far accorgere il mondo che l’ex pilota canadese di motoslitte (questo faceva prima della Formula 1), avesse tutte le stimmate del campione.

Il suo primo anno fu alla McLaren, con cui fece due gran premi a bordo della terza vettura. L’anno successivo fu chiamato alla Ferrari, squadra con cui corse fino all’ultimo giorno della sua vita.

Vinse il suo primo Gran Premio proprio nel 1978, trionfando a casa sua, sul circuito di Montreal in Canada. Al termine della stagione si classificò nono. Ma è l’anno successivo, il 1979 a far entusiasmare i tifosi del Cavallino. Gilles fu la migliore spalla possibile per il compagno di squadra Jody Scheckter che vinse il titolo. Villeneuve si piazzò secondo e vinse tre Gran Premi, uno in Sudafrica e due negli Stati Uniti. Impressionò tutti per il suo stile di guida, talvolta irruento e aggressivo, ma sempre alla ricerca della massima velocità possibile.

Nel campionato del 1980 era considerato il pilota da battere, ma per la Ferrari la stagione si rivelò un flop. Problemi al motore convinsero il team a concentrarsi sul campionato successivo. Villeneuve arrivò 14esimo.

Complessivamente deludente fu anche il 1981, anno in cui Villeneuve fu affiancato da Didier Pironi e in cui la Ferrari utilizzò per la prima volta un motore turbo. Terminò con un settimo posto e due splendide vittorie a Montecarlo e in Spagna.

Il 1982 segnò prima la fine dell’amicizia tra Pironi e Villeneuve nello strano Gran Premio di Imola che vide la non partecipazione di McLaren, Lotus e Brabham in polemica con la Federazione, e poi la tragica morte di Villeneuve che avvenne nel Gran Premio di Zolder, in Belgio.

Alle 13.52 dell’8 maggio, durante le qualifiche, avvenne lo scontro tra la Ferrari di Villeneuve e la March di Jochen Mass. Quest’ultima si spostò sulla destra per far passare il canadese che però, anziché superarlo a sinistra, aveva già iniziato la manovra per passare sull’interno, attraverso la traiettoria più veloce. La ruota anteriore sinistra di Villeneuve andò a collidere con la posteriore destra di Mass e la vettura del canadese fece un volo incredibile di 25 metri con un doppio giro su sé stessa. Cadendo a terra l’auto provocò lo sbalzo del pilota fuori dall’abitacolo. Villeneuve fece un volo di diverse decine di metri e cadde sulla spalla destra.

Indimenticabili le scene dei piloti che fecero scudo all’equipe medica che stava soccorrendo il canadese. Villeneuve fu poi trasferito all’ospedale di Lovanio, dove morì alle 21.12 in seguito alle ferite e ai gravi traumi riportati su tutto il corpo.

Villeneuve è ancora oggi considerato uno dei piloti più veloci e spettacolari di sempre. Il figlio Jacques riuscì a vincere il titolo nel 1997 a bordo della Williams dopo un duello epico con la Ferrari di Michael Schumacher.

L’articolo Accadde oggi. 8 maggio 1982: Gilles Villeneuve muore dopo un terribile incidente a Zolder proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *