“A Volontà”: abbiamo provato per voi il nuovo ristorante di pesce fresco nel centro di Tortolì – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Chi l’ha detto che per mangiare bene e spendere il giusto sia inevitabile dover rinunciare a una porzione abbondante sul piatto? “A Volontà”, ristorante nato da qualche mese nel centro di Tortolì ha deciso di rovesciare il concetto modaiolo del “poco e buono” e di trasformarlo in “molto e buono”.

Attenzione a non farsi ingannare dagli arredi eleganti in stile industrial con tinte che spaziano tra il nero, il verde ottanio e l’oro: si potrebbe pensare a un locale esclusivo, ma “A Volontà” è un ristorante aperto a tutti, sia per i prezzi che per la proposta culinaria.

Sedendosi a tavola si apprezzano subito alcuni dettagli. I camerieri si avvicinano e versano l’acqua o il vino senza che lo debba fare un commensale, poi prendono le comande spiegando ogni piatto e rispondendo alle curiosità dei clienti. Piccoli ma significativi accorgimenti, frutto di uno staff altamente selezionato che ha come primo obiettivo quello di far stare bene le persone.

A Volontà propone una cucina prevalentemente di mare con un’offerta anche di piatti di terra. Gli ingredienti sono a km zero, dal gambero rosso appena pescato che il titolare Gianluca va ad acquistare direttamente dai pescatori di fiducia, ai vini meno noti ma non meno interessanti delle cantine locali.

Tra gli antipasti spiccano i crudi, fiore all’occhiello di questo ristorante, e l’Antipasto “A Volontà”, una roulette di piatti a base di pescato fresco che spaziano dai ravioli di seppia al gambero pastellato passando per il tentacolo polpo arrosto in glassa balsamica, le cozze alla marinara, i moscardini alla diavola e l’insalata di mare.

I primi piatti partono da un’abbondante quantitativo di pasta: 140 grammi da gustare da soli o da condividere. Si possono gustare gli spaghetti alle vongole, la fregola allo scoglio in brodetto di mare, gli spaghetti “A Volontà” con gamberi rossi, burrata e granella di pistacchio.

Poi ovviamente ci sono i culurgiones. Al sugo o vongole e bottarga la porzione resta la stessa: otto spighittas ricche di condimento per evitare la “depressione post-culurgiones” tipica di chi, dopo aver mangiato un piatto un po’ scarno di questa prelibatezza d’Ogliastra, conta i minuti fino alla prossima volta.

Anche i secondi, di mare e di terra, abbinano quantità a qualità. Il fritto misto “A Volontà” con verdure in pastella e la grigliata mista di pesce promettono di soddisfare i palati più esigenti e quelli con più appetito. I dolci sono classici e fatti in casa, con un’attenzione maggiore, però, alle proposte senza glutine e senza lattosio: seadas, pavlova della casa con frutta fresca, cheesecake, tiramisù, crema catalana e semifreddo alla nocciola senza glutine e lattosio.

Una cura particolare è assicurata ai più piccoli: in questo ristorante decisamente family friendly i bimbi vengono serviti per primi, con un menù appositamente studiato per loro.

L’articolo “A Volontà”, il ristorante di pesce fresco a Tortolì che combina qualità e quantità proviene da ogliastra.vistanet.it.

Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *