A rischio serrata anche l’hospice e Cardiologia – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

Sono due i sorvegliati speciali del San Francesco. A rischiare l’interruzione del servizio, secondo due denunce, sono il reparto di Cardiologia e l’hospice. Il primo problema è al centro di un’interrogazione rivolta all’assessore Nieddu, dal consigliere regionale dem Roberto Deriu (primo firmatario) e dal collega di LeU Daniele Cocco. Il secondo è stato sollevato dalla deputata, Mara Lapia, nel corso del suo intervento in videoconferenza durante il confronto andato in scena all’Eliseo. «La cardiologia dell’ospedale di Nuoro – hanno sottolineato i consiglieri – si trova in particolare difficoltà a causa della mancata copertura del fabbisogno necessario di medici all’interno del reparto. L’abbandono di un emodinamista mai sostituito e l’imminente mancanza di alcuni medici per il trasferimento a Sassari, lascerà il reparto con una grave carenza di cardiologi». Per Lapia che aveva più volte lanciato l’allarme su Chirurgia, a breve stessa sorte potrebbe toccare all’hospice. «Manca il personale necessario all’assistenza dei pazienti: gli operatori stanno lavorando al limite. In passato, quando ho denunciato la gravissima situazione della chirurgia – ha detto la deputata alla platea riunita nel teatro nuorese – mi è stato dato della catastrofista. Non vorrei che anche questa volta non si desse ascolto al mio grido d’allarme». (g.f.)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *