A Oniferi arriva il medico, la sindaca blocca l’ordinanza che vieta di ammalarsi – Pescheria di via Tirso – Tortolì

  • di

ONIFERI. Emergenza finita per l’assenza del medico di base a Oniferi nel Nuorese, la cui sindaca, Stefania Piras, esasperata da mesi di disagi alla comunità, aveva adottato provocatoriamente una ordinanza che «vietava» ai cittadini di ammalarsi visto che nessuno li avrebbe potuti curare. Da lunedì 22 febbraio il posto vacante verrà occupato da una dottoressa selezionata da Ats Sardegna. L’ordinanza aveva fatto il giro d’Italia tanto che un medico di Cuneo, il dottor Andrea Collino, aveva scritto alla sindaca e si era offerto di venire a lavorare a Oniferi.

«In queste settimane è successo di tutto – ha sottolienato la prima cittadina su Facebook – Ho avuto contatti con tantissime persone, con giornalisti, radio e medici. Poco fa sono stata ospite di Rai Radio 2, la stessa radio che mi ha messo in contatto con il medico cuneese che sarà in Sardegna nelle prossime settimane. Gli chiederò di dare una mano ai comuni vicini che hanno lo stesso nostro problema, poiché per noi l’emergenza è rinviata. Ringrazio tutte le persone che mi hanno dato voce, Ats e tutti coloro che si sono interessati per trovare una soluzione».

E tra i Comuni del Nuorese in difficoltà, oltre a Seui e Ussassai, ora c’è anche Triei: i suoi abitanti sono rimasti senza un meedico di base che possa sostituire quello che, per cause di forza maggiore, ha dovuto assentarsi in questo periodo. «Un benvenuta alla dottoressa Floris e un grazie al dottor Collino che ha reso questa storia nella sua drammaticità persino divertente. Spero – conclude la sindaca – di non dover tornare sul tema e di revocare in modo definitivo la famosa ordinanza». (ANSA)

– Guarda le Offerte della Pescheria di via Tirso – Tortolì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *