39enne morta improvvisamente dopo il parto: quattro medici rinviati a giudizio

  • di

Quattro medici del Cto di Iglesias sono stati rinviati a giudizio dal Gup del Tribunale di Cagliari Alessandra Tedde per la morte di Roberta Porru, la 39enne deceduta dopo aver dato alla luce due gemellini.

Come riporta L’Unione Sarda nella sua edizione cartacea di oggi si tratta di tre ginecologi e un anestesista che andranno a processo con l’accusa di omicidio colposo. L’udienza è stata fissata il 16 giugno prossimo.

La donna era morta dopo la nascita dei suoi due bambini. Dopo il parto le sue condizioni si erano improvvisamente aggravate tanto da richiedere il trasferimento al reparto di Rianimazione del Brotzu di Cagliari, dove è morta 48 ore dopo.

L’autopsia aveva accertato che Roberta Porru aveva un’emorragia cerebrale. I dubbi che hanno portato i familiari della donna a costituirsi parte civile riguardano la tempestività del trasferimento al Brotzu. La difesa sostiene che l’operato dei quattro sanitari sia avvenuto tenendo conto di tutti i protocolli.

L’articolo 39enne morta improvvisamente dopo il parto: quattro medici rinviati a giudizio proviene da ogliastra.vistanet.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *